Municipio 6 - Sandro Pertini

Municipio 6 – Sandro Pertini

Il circolo GD Sandro Pertini raccoglie al proprio interno i giovani desiderosi di politica attiva della Zona 6 di Milano. Nati nel contesto del pioneristico circolo HUB di Porta Genova, ci proponiamo come mediatori tra le differenti realtà giovanili della zona e le istituzioni rappresentate all'interno del Municipio. Il nostro obiettivo è la costituzione di una rete che possa essere utile e dinamica al tempo stesso, in modo da rispondere alle domande della nostra generazione senza però perdere il passo con le necessità del futuro.

Scopri dove siamo

Circolo Municipio 6 - Sandro Pertini

Crediamo fortemente che una comunità non possa crescere senza giustizia sociale. Siamo qui per correre verso il futuro ma anche per tendere la mano a chi è rimasto indietro, dal centro alle periferie.

Puoi scriverci a:
3394169733
giovanidemocratici.zonasei@gmail.com

La segretaria

Ciao, mi chiamo Eleonora! Sono segreteria di municipio sei e da anni faccio parte dei Giovani democratici. Nel nostro circolo crediamo che la politica sia l’anima della nostra società, uno strumento con cui cambiare la realtà in cui viviamo; questo facendolo faccia a faccia con i cittadini e ponendoci di fronte alle loro problematiche. Ogni settimana facciamo attività di volontariato e favoriamo la discussione politica all’interno del nostro circolo.

Gli ultimi articoli della Redazione

Diritti e Parità

In Italia la salute mentale è salute?

Albert Einstein diceva “È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio”  Cos’è la salute mentale? Ovviamente esistono diverse definizioni -più o meno esplicative- ma…
Federico Bottelli

Ecco perché ho votato a favore della mozione che condanna le violenze contro Israele

di Federico Bottelli Non è semplice Una delle questioni più intricate degli ultimi decenni è sicuramente la crisi israelo-palestinese, che riguarda la vita di milioni…
25 Aprile e 1 Maggio
Giovani

Ora il mondo è nostro: prendiamocelo

di Serena Gherghi e Michele Landolfo   Domandandoci se delle semplici parole come “dopo due anni di pandemia” potessero generare delle riflessioni nella nostra generazione:…