fbpx

Legge Zan

di Daniele Casiraghi Zacchetti

Questo è il titolo dell’evento che si svolgerà il 12 Aprile 2021, alle ore 21 in diretta Facebook sulle pagine del Partito Democratico di Cernusco, Carugate, GD di Milano, Adda-Martesana e Gruppo Scuola – Arcigay Milano. Ospiti saranno l’onorevole Alessandro Zan, relatore del disegno di legge e deputato del PD, Simona Malpezzi, capogruppo del PD al Senato e Valerio Casiraghi, rappresentante di Arcigay Milano. A moderare la serata ci saranno Eleonora Fiorillo e Miriam Galimberti, entrambe iscritte al circolo del PD di Cernusco e dei Giovani Democratici Adda Martesana.

I temi dell’incontro sono la libertà, l’amore ed il suo diverso (e profondo) peso sociale. A queste esigenze risponde il DDL Zan sull’omotransbilesbofobia e abilismo, che da diverso tempo si è fermato in Senato perché la destra ha forato – con dolo – una gomma alla navetta parlamentare.

Oggi viviamo in un paese che non è tollerante verso la comunità LGBTQ+ come dimostrano le diverse aggressioni, non ultima quella di Roma dove in stazione un uomo ha prima urlato contro una coppia di ragazzi e poi ha attraversato i binari per mettere loro le mani addosso. Come avrebbe detto Jaques Prevert: “i ragazzi che si amano lo fanno in piedi, contro le porte della notte ed i passanti che passano li segnano a dito” perché “stimolano la rabbia, il disprezzo e le risa dei passanti”. Il poeta francese offre una sintesi perfetta del problema: oggi l’Italia – o meglio una sua parte non indifferente – ha una sana invidia verso due amanti eterosessuali ed un profondo disprezzo per le coppie arcobaleno. Per porre rimedio a questa profonda ingiustizia sociale e per rendere effettivo il diritto fondamentale di ogni persona ad amarsi, è necessaria l’approvazione di questa legge.

Obiettivo della serata è scardinare alcuni falsi miti che serpeggiano su tale provvedimento legislativo, come il fatto che sarebbe discriminatorio verso gli eterosessuali. Parimenti occorre rispondere ad altri quesiti, quali: i punti su cui tale legge inciderà, che tutele offre ed a chi, e – ancora prima – sulla base di quali esigenze sia nata. L’approccio al focus della serata sarà duplice: politico in quanto i temi LGBTQ+ sono oggetto di acceso agone partitico e culturale poiché al nostro paese serve un cambio di mentalità, verso una maggiore apertura alla conoscenza ed al rispetto di altre persone che hanno i nostri stessi diritti.

Vi aspettiamo lunedì!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.